Come trovare clienti se si è freelance

Per chi è agli inizi della carriera sembra difficile trovare clienti. In questo articolo abbiamo raccolto alcuni consigli per trovare nuove (interessanti) collaborazioni!
come trovare clienti freelance

Quando si è freelance, soprattutto agli inizi, la paura principale è: come trovare dei clienti? Chi potrebbe interessarsi ai miei servizi?

A volte ci si perde d’animo e si pensa che sia davvero impossibile.

E invece ti sveliamo un segreto: trovare lavoro da freelance è molto facile, se sai come farlo.

In questo articolo abbiamo raccolto alcuni consigli testati e approvati. Mettili in pratica e vedrai che avrai il problema opposto: non saprai più come gestire i troppi clienti!

Cura la tua presenza online

La presenza online è molto importante per chi è freelance. Tuttavia, questo concetto non va travisato. 

Non è necessario essere degli influencer e postare aggiornamenti continui sulla nostra vita privata.  Certamente se questo ci diverte, ben venga!

Tuttavia il punto è che la nostra presenza online deve essere sempre professionale. Questo non significa che per forza è necessario condividere solo cose attinenti alla sfera lavorativa, tralasciando le proprie passioni o interessi personali. Tuttavia bisogna sempre avere in mente che quando si pubblicano estratti della propria vita questi possono essere visti da un bacino di persone molto vasto: la propria immagine deve essere curata. Non pubblicare nulla che potrebbe metterti potenzialmente in imbarazzo, neanche se hai un profilo privato.

Il proprio sito web 

Avere un sito web “vetrina” è fondamentale per le persone freelance perché si tratta del primo contatto con il mondo. Sul proprio sito si può decidere di inserire ciò che si vuole, di mettere la grafica che più ci rappresenta e non c’è limite alla creatività.

Se sei copywriter o lavori con la scrittura, un sito corredato di blog è la soluzione migliore per dilettarsi con la tastiera e dare prova delle proprie conoscenze e skills alle persone che atterrano sul sito.

Cosa non può mancare?

Il sito web deve assolutamente contenere il portfolio con i nostri lavori aggiornati, meglio ancora se corredati di link o immagini. Questo permetterà ai clienti di farsi un’idea del nostro lavoro in modo rapido.

Il nostro sito web è come uno scrigno che raccoglie tutti i frutti del nostro lavoro. E con un solo clic è possibile mandarlo al cliente per fargli scoprire più su di noi!

Pro tip: inserisci sempre il tuo sito web nella firma della tua e-mail. Non solo sarai sempre più professionale,  ma in questo modo il sito sarà sempre visibile e a portata di clic.

Presenza sui social

Come abbiamo già detto, non c’è bisogno di avere milioni di followers. 

Certamente, una presenza social aiuta molto a farsi conoscere, ma ciò che è realmente importante è capire quali siano i social più strategici per noi e tenerli sempre aggiornati e curati.  

Ad esempio, aggiornare sempre il proprio profilo Zwap, scegliere una bella foto, inserire tutti i link di interesse.

E i social meno attinenti al nostro lavoro o alla sfera professionale?
Anche questi andrebbero curati postando di tanto in tanto aggiornamenti.

Il consiglio è di postare attività con valore positivo: viaggi, partecipazioni ad eventi, commenti a un tema di attualità, presentazione di progetti personali. Ovviamente si può usare un tono più rilassato o simpatico, si tratta pur sempre delle nostre pagine personali.

È importante però evitare contenuti che potrebbero urtare la sensibilità di qualcuno (insulti, commenti spiacevoli, pettegolezzi) o che potrebbero farci apparire poco professionali.  Per capirci: le foto in stato di ebbrezza in discoteca meglio scambiarsele in privato e niente commenti acidi contro un cliente difficile!

Lavorare a progetti personali

Lavorare a progetti personali è un ottimo trampolino di lancio. Soprattutto all’inizio, quando si ha meno tempo, permette di farsi conoscere e di dedicarsi a ciò che davvero amiamo fare. 

La testimonianza di Giorgio Gaudio, social impact designer 

Abbiamo chiesto a Giorgio Gaudio, della community di Zwap, di raccontarci della sua esperienza nel creare un progetto personale come social impact designer.

Molti freelance partono senza clienti. Io non avevo rete sociale su cui potermi affidare per trovare i primi clienti. Ho deciso così di puntare tutto sui miei progetti personali.”

Giorgio racconta che una volta raccolti una serie di progetti personali e raccolti tutti in un portfolio questo è stato un boost incredibile alla sua crescita professionale. 

“Certamente bisogna avere una spinta progettuale importante per lavorare senza commessa, ma alla lunga ne vale la pena”.

Un consiglio che dà Giorgio è di trovare sin dall’inizio la propria nicchia. 

Può sembrare contro-intuitivo ma prendere qualsiasi lavoro che ci viene proposto non è la cosa migliore. È fondamentale invece specializzarsi in uno specifico campo e su determinate mansioni, per diventare sempre più conosciuti nella propria area di interesse. 

“Il miglior modo per trovare clienti è fare”, afferma Giorgio.

Prendi in considerazione le cold emails

Se senti di avere tutte le carte in regola per fare progetti pazzeschi e vorresti un modo diretto per farti conoscere puoi prendere in considerazione le cold emails

Si tratta di una modalità di auto-presentazione: contatti via mail delle persone che non conosci ma che appartengono al tuo settore di riferimento e potrebbero essere interessate a collaborare con te

Come mandare la cold email perfetta

La cold email, per non essere confusa con lo spam da chi la riceve, deve avere due caratteristiche principali: un messaggio di qualità e un testo personalizzato. 

Il consiglio è quello di scrivere un testo base molto curato, dove indichi le tue esperienze e inserisci il link al tuo sito completo di portfolio. 

Questo testo dovrà essere corredato da dettagli personalizzati per ciascuna persona. Ad esempio: “Ho visto che lavori nel campo xxx: penso che potrebbero esserci opportunità di collaborazione per i motivi yyy”. 

Ricorda di chiamare sempre la persona per nome quando scrivi la tua mail: in questo modo l’effetto non sarà quello di una mail “copia e incolla” ma di un messaggio pensato.

Passaparola mon amour

Dimentica la competizione: nel mondo dei freelance la parola d’ordine è collaborare!

Qualsiasi professionista potrà confermare che nel rapporto con altre persone sul lavoro, che siano professioniste dello stesso settore o che svolgano mansioni “complementari”, la collaborazione è sempre qualcosa che porta valore.

Per questo è fondamentale mantenere i contatti con gli altri professionisti del proprio settore e rimanere sempre aggiornati. Keep in touch!

Zwap per mantenere i rapporti

Zwap è la piattaforma per freelance che ti aiuta a trovare clienti anche grazie alle partnership tra professionisti. Come?

Fissa un meeting con le persone in piattaforma che ti sembrano più interessanti e inizi a costruire rapporti e solide relazioni professionali.

Avrete uno spazio a disposizione per conoscervi e scambiarvi consigli, opinioni e perchè no, proporvi delle opportunità.

Che aspetti? Inizia qui!

In bocca al lupo!

Table of contents

Entra nella community per i digital workers che vogliono crescere insieme!

Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.
Unisciti alla community

Post recenti

Zwap
La community per builders e innovatori che vogliono espandere la propria rete e accelerare la propria carriera.
© 2023 Zwap. All rights reserved. P.I. 02872710906
loghi partner