Quando creare connessioni diventa routine

Trovare tempo per fare networking e creare connessioni non è sempre facile. Ecco come il consulente digitale Manuel langella ha costruito la sua routine.
Come creare una routine del networking

Se conoscessi una persona nuova ogni settimana, come sarebbe il tuo network dopo 1 anno? Te lo sei mai chiesto? Sicuramente no.

Ma prova a pensare a come sarebbe la tua vita dopo aver conosciuto 54 nuovi contatti, nuove menti, nuove opportunità, nuovi modi di vedere il mondo.

Prova ad immaginarlo.

Se per te sembra qualcosa di inarrivabile, allora permettimi di presentarti Manuel, Digital Consultant in Bip, lui ti farà cambiare idea.

“Il mio approccio a Zwap è stato un po’ un’illuminazione. Prima non credevo di averbisogno di allargare il mio network. E’ come se fosse emerso un bisogno latente. Poi ho capito qual è il valore aggiunto che ricevi dalla piattaforma”.

“Ci sono sempre dei bei scambi a livello professionale. A questo si aggiunge anche la possibilità di poter conoscere il mondo di una persona fino a prima sconosciuta. Da qui nasce la possibilità di uno scambio infinito pur partendo da interessi e obiettivi comuni. La parola d’ordine su Zwap è sicuramente contaminazione”.

“Però c’è anche crescita personale perché puoi uscire dalla tua comfort zone e ad arrivare a migliorare aspetti di te stesso come il public speaking - cosa che sicuramente anche altri Zwapper apprezzeranno molto.
Alla fine, durante i meeting, ti trovi davanti ad uno sconosciuto e devi parlare. Da qui la tua comunicazione interpersonale ne beneficia molto.”

2000 Minuti su Zwap!

“Ho fatto più di 2000 minuti di meeting su Zwap”. Si, hai letto bene. E’ qualcosa come 33 ore di meeting.

Certo è che devi avere un sacco di tempo a disposizione.

“Lavoro come consulente e nonostante in azienda siamo molto attenti al Work Life Balance, la nostra attività è davvero sfidante in termini di time management.
Si tratta infatti di un lavoro estremamente dinamico, nel quale la ricerca el’implementazione delle migliori soluzioni di analytics per i clienti è all’ordine del giorno. Analizziamo trend e cerchiamo di capire che cosa vogliono gli utenti dei nostri clienti.”

Dopo una giornata passata sulle tue attività, come trovi ancora tempo per il conoscere persone?

“Zwap mi aiuta a staccare dal lavoro - infatti la call delle 19.00 calza a pennello: finito il lavoro, Zwap, poi cena”.

Prima per conoscere qualcuno dovevi frequentare gli eventi. Quindi prendere espostarsi verso la location. Spendere un sacco di soldi e di tempo. “Ora, invece, è comese il networking venisse da te”.

Tutto diventa più facile, basta accendere il pc o il telefono, una connessione internet esei pronto ad una chiacchierata di 30 minuti con persone in linea coi tuoi valori.

E’ così che Manuel sta per raggiungere le sue 100 call. Ma come si arriva a questo risultato?

“Fare networking è diventata ormai un’abitudine. E’ come allenarsi. Con Zwap ho instaurato una nuova routine che mi porta ad avere almeno 1/2 chiamate a settimanaquasi a qualunque condizione. Infatti nonostante alcune giornate siano davvero impegnative, riesco comunque a ritagliarmi del tempo su Zwap che mi ripaga sempre con scambi di valore per il mio bagaglio personale di conoscenze e di temi di interesse.”

Il valore delle connessioni

Conoscere così tante persone ha un valore immenso che non è possibile esprimere nei numeri e neppure razionalizzare. Non c’è un ROI del networking.

Ma quindi come si fa a capire quando si ha un valore aggiunto dall’incontrare qualcuno?

E’ tutta questione di occasioni che si generano e la scoperta di nuove prospettive mai immaginate prima d’ora.

“Ho avuto l’opportunità di collaborare per un certo periodo con una community sul temadelle startup studio grazie ad una ragazza conosciuta proprio su Zwap. Si trattò di un’opportunità molto interessante dal momento in cui mi fece affacciare ad un mondo del tutto nuovo per me e a tante nuove conoscenze!”

Tanti meeting, ma il primo Zwap non si scorda mai!

“Il mio primo Zwap è stato con una studentessa di un Master in AI e fu moltointeressante! Ciò che mi piacque di più fu proprio lo scambio di idee e di esperienze conuna figura proveniente da un background molto diverso dal mio, che ha portato ad una contaminazione e ad un arricchimento di grande valore personale.”

Dietro ogni grande storia ci sono anche dei piccoli fail e momenti imbarazzanti.

“In una chiamata stavo discutendo su un punto ed erano passati all’incirca 1/2 minuti quando mi resi conto che al ragazzo con cui stavo parlando era caduta la connessione e di conseguenza lo schermo gli si era bloccato. In pratica non ho realizzato che stavo parlando con un’immagine, a quanto pare le cose sono due: o ero troppo concentrato sul mio argomento o troppo stanco”.

Table of contents

Entra nella community per i remote workers che vogliono crescere insieme!

Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.
Unisciti alla community

Post recenti

Zwap
La community per builders e innovatori che vogliono espandere la propria rete e accelerare la propria carriera.
© 2022 Zwap. All rights reserved. P.I. 02872710906
loghi partner