Le mie prime settimane in Zwap

Una sfida che mi ha portato in un mondo dinamico, pieno di imprevisti e senza soluzioni preconfezionate.

Mi chiamo Andriy e sono in Zwap da circa 2 settimane.

Sono qui come Entrepreneur in Residence, il che vuol dire che faccio di tutto e questo mi elettrizza parecchio!

Devi sapere che prima di entrare in Zwap ero già attivo nei meeting con altri Zwapper e lo sono tutt’ora.

Ciò che mi interessava molto della piattaforma, era la possibilità di entrare in contatto con persone con cui non avrei mai avuto l’occasione di parlare, scambiare idee sugli argomenti che più ho a cuore e scoprire qualcosa di nuovo, un insight, un tool figo o qualche nuova opportunità. 

Insomma, ero alla costante ricerca di nuovi orizzonti e sfide. Su Zwap, ho trovato un mondo di persone pronte ad offrirmele. 

Poi, non appena ho visto l’annuncio su LinkedIn mi si sono illuminati gli occhi: Entrepreneur in Residence. Già il job title prometteva bene. Ho letto la descrizione delle task che andavano svolte per questa posizione e le competenze richieste, ho pensato: “E’ proprio ciò che vorrei fare ogni giorno!”. 

Devi sapere che non è stato tutto rose e fiori: per conquistare questo posto Federico, Luca e Luigi hanno deciso di optare per una modalità di selezione particolare e calzante per i loro bisogni. Niente CV, niente lettera motivazionale. Semplicemente un colloquio e poi un Business Case. Non era richiesta una soluzione definitiva ad un problema, ma piuttosto volevano testare il modo di ragionare del candidato. 

Questo mi ha colpito molto: non è la classica azienda che vuole arrivare da A a B, è una challenge costante in un mondo dinamico con mille imprevisti e senza soluzioni preconfezionate.

Non è facile sopravvivere e crescere in un ambiente simile. Ma devi sapere che tutto ciò che conta sono le persone che stanno dietro al progetto. Sono sempre queste che fanno la differenza, parola di psicologo!


Resistere agli urti e prosperare: come lo facciamo in Zwap

Luca, Federico e Luigi sanno il fatto loro. Di ragazzi brillanti in startup sparse per l’Italia ce ne sono molti, ma ciò che fa la differenza tra loro tre e gli altri è la capacità di saper reggere agli urti. Permettimi di spiegarti meglio. 

Essere competenti nel settore in cui lavori è d’obbligo per emergere, ma per rimanere a galla serve di più. Serve essere pronti a reggere una grande onda, imbarcare acqua, riorganizzarsi e ripartire. 

In Zwap lo sanno fare!
Nulla va secondo i piani, ma la grande capacità di questo trio è il prendere il problema, analizzarlo da più punti di vista, proporre varie soluzioni, selezionare quelle più efficaci, schedulare task e via al lavoro. 

Personalmente, trovo che siano queste le qualità che portano a prosperare e a raggiungere gli obiettivi. Anche se non saprei dire come possano essere acquisite. Sicuramente, una cosa essenziale è quella di avere una missione chiara e stimolante da inseguire. 

La nostra è Make it easy and fun to build valuable professional connections”

Già leggendo questo capisci che siamo parte di un progetto molto ambizioso. Perché spesso “professionale” non fa rima con “facile e divertente” nella mente delle persone. Noi vogliamo abbattere questo pregiudizio. 

Si possono costruire ottimi legami finalizzati al business, senza avere la necessità di parlare di lavoro. Si possono anche condividere interessi, opinioni, punti di vista e idee. E’ questo ciò che ci rende davvero unici agli occhi degli altri ed è questo ciò che cercano le persone, non il nostro job title. 

E’ da una caratteristica o un’esperienza comune che nascono le relazioni più forti e che poi portano anche a grandi risultati nell’ambito professionale. Questo è quello che cerchiamo di realizzare in Zwap: incontri una persona, ti confronti con lui/lei e lasci la call con qualcosa in più. Come se quel match ti avesse aggiunto un piccolo pezzo di puzzle alla tua carriera o semplicemente alla tua giornata. 

E’ per questo che in Zwap ci impegniamo ogni giorno a migliorare dove stiamo sbagliando, ad imparare dagli errori, ad ascoltare la nostra community e a sperimentare novità. 


Da dove viene la nostra spinta ed il futuro di Zwap

In queste due settimane ho imparato come la sinergia di mission, team e apprendimento costante, siano gli ingredienti di una ricetta che rende i nostri utenti felici. A volte si possono sbagliare le dosi, ma la voglia di fare ci porta a correggere la direzione. Allo stesso tempo, i feedback e gli incoraggiamenti non mancano e spesso sono quelli che ti illuminano la giornata e ti danno una carica maggiore per continuare. 

Ne riceviamo parecchi di messaggi di stima da parte di persone che ci spingono a proseguire nella creazione di un prodotto sempre migliore. Arrivano da tutte le parti: principalmente dagli utenti, ma anche gli amici o ex colleghi e collaboratori mi hanno mandato messaggi “motivazionali” perché sono in molti a credere nella missione di un sistema che permetta di entrare in contatto con persone in giro per il mondo e di creare legami professionali senza abbondare con i formalismi del caso. 

Vorrei raccontare un po’ di più su quanto stiamo facendo in questi giorni, purtroppo non è possibile. Stanno per uscire una novità dietro l’altra ed in meno di un mese avrai davanti a te una nuova Zwap, frutto di un duro lavoro da parte di ogni membro del team. 


Stay tuned! 

Table of contents

Entra nella community per i remote workers che vogliono crescere insieme!

Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.
Unisciti alla community

Post recenti

Zwap
La community per builders e innovatori che vogliono espandere la propria rete e accelerare la propria carriera.
© 2022 Zwap. All rights reserved. P.I. 02872710906
loghi partner